Agriturismo in Campania "Il Castagno" 

Agriturismo in Campania  AGRITURISMO IL CASTAGNO di Fusco Isabella via radicosa 39 c 80051 Agerola (Na) Italy tel/fax 0039 0818025164 p.iva 07044911217  cf FSCSLL73M69C129D REA: NA 857529 pec: ilcastagno@arubapec.it   PRIVACY POLICY

 

Agriturismo in Campania

 

 

                     

versione flash

version flash

flash version

flash version

 

Benvenuti nel sito ufficiale de Il Castagno, Agriturismo in Campania.

Informazioni generali: la Campania, è una regione dell'Italia meridionale, largamente aperta sul mar Tirreno e compresa tra il Lazio a nord, il Molise e la Puglia a est e la Basilicata a sud; 13.595 km²; 5.762.518 ab. (416 per km²). È divisa in cinque province: Napoli, Avellino, Benevento, Caserta, Salerno; 551 comuni. Capol. Napoli.

Le coste della Campania, che si estendono per 430 km tra la foce del Garigliano e la baia di Sapri (golfo di Policastro), presentano tre grandi falcature costituenti i golfi di Gaeta, di Napoli e di Salerno; lunghe spiagge si aprono in fondo a queste insenature, mentre i promontori che le racchiudono sono rocciosi; quasi tutta rocciosa è pure la costa fra i golfi di Salerno e di Policastro. Alcune isole costiere presentano gli stessi caratteri dei promontori cui si ricollegano: così Capri è calcarea come la vicina Penisola Sorrentina, Ischia è vulcanica come gli antistanti Campi Flegrei. Per quanto riguarda il suolo, oltre il 40% è occupato da monti, una frazione quasi eguale è data da territori collinari, mentre solo il 20% risulta costituito da pianure. Alcuni rilievi della zona nordoccidentale fanno ancora parte dell'Antiappennino vulcanico (Vesuvio, 1.277 m, Campi Flegrei, vulcano di Roccamonfina), mentre i rilievi della parte più interna fanno parte dell'Appennino Campano; regioni interamente montuose sono l'Irpinia, nella zona interna, e il Cilento, a sud del golfo di Salerno. Le maggiori pianure si trovano in corrispondenza della bassa valle del Volturno, tra Caserta e Pomigliano d'Arco, tra Sarno e il mare e nella piana del Sele.

La Campania è terra di antichissimo popolamento; nel suo territorio e nelle isole antistanti sono state trovate tracce di genti paleolitiche e neolitiche, oltre che di abitatori dell'età del ferro, probabilmente provenienti dal Sannio. Dopo la colonizzazione greca delle zone costiere, cominciata nell'VIII sec. a.C., e l'occupazione etrusca, la conquista romana portò al progressivo addensarsi della popolazione nelle fertilissime pianure costiere che, ancor oggi, accolgono il maggior numero degli abitanti. Nel medioevo si ebbe un certo spostamento della popolazione verso l'interno, ma non come in altre parti d'Italia. Attualmente i maggiori addensamenti di popolazione si verificano intorno a Napoli (oltre 2.500 ab. per km²), a Caserta e a Salerno; anche presso Benevento e Avellino si hanno densità elevate. Napoli, la cui popolazione dal censimento 1981 a quello 1991 è diminuita di 132.635 unità, è il centro aggregante di una conurbazione notevolmente più vasta, dato che nella sua espansione ha finito per inglobare cittadine e paesi adiacenti, non solo costieri, con un totale di alcune centinaia di migliaia di abitanti. In complesso prevale, specie sulla fascia litoranea, la popolazione accentrata, mentre soltanto un settimo degli abitanti vive in dimore sparse nelle campagne. Seconda fra le regioni italiane, dopo la Lombardia, per numero di abitanti, e prima per densità (425 ab. per km² contro 375 in Lombardia e una media nazionale di 190), la Campania è al primo posto anche per il tasso di sviluppo demografico naturale, con un quoziente di natalità (1995) del 12,5‰ (media nazionale 9,1‰), un quoziente di mortalità del 7,8‰ (media nazionale 9,5‰) e quindi un saldo attivo molto superiore alla media nazionale; il quoziente di nuzialità è del 6‰ (media nazionale 4,9‰). Nonostante la forte emigrazione (secondo alcuni calcoli, oltre 800.000 persone hanno lasciato la Campania per trasferirsi in altre regioni o all'estero nel solo periodo intercensuario 1951-1971), la popolazione della regione è passata dall'8,22% di quella nazionale nel 1921 al 9,15% nel 1951, al 9,88% alla fine del 1985 e al 10,6% alla fine del 1995. Negli ultimi censimenti sono stati registrati i seguenti dati: 4.760.759 ab. nel 1961; 5.059.348 nel 1971, con un aumento del 6,3%; 5.463.134 nel 1981, con un aumento dell'8%; 5.630.280 nel 1991 con un aumento del 3,5%.

Agriturismo ad Amalfi - Agriturismo in Campania - Agriturismo Costiera Amalfitana - Agriturismo Pompei - Vacanze natura Campania - Vacanze agriturismo Campania - Agriturismo Positano

Farm Holidays in Campania - Pompei Italy Farm Holidays - Farmhouse Positano Italy - Farmhouse Amalfi Coast Accommodation - Amalfi Accommodation Italy - Management and Web Partners